Implantologia dentale: cos’è e come avviene la procedura

Implantologia dentale: cos’è e come avviene la procedura

L’implantologia dentale rappresenta una delle più significative rivoluzioni nel campo dell’odontoiatria moderna, offrendo soluzioni innovative e durature per il ripristino dei denti mancanti. Questa tecnologia non solo ha trasformato l’approccio al recupero della funzionalità masticatoria e estetica, ma ha anche migliorato in modo sostanziale la qualità della vita dei pazienti.

Se sei alla ricerca di una clinica che effettua interventi di implantologia dentale a Torino, non possiamo che consigliarti Cristaldent, realtà con una pluriennale esperienza nel settore.

In questo articolo, esploreremo nel dettaglio questa tecnica e il suo processo di trattamento. Il nostro obiettivo è fornire una panoramica completa che illumini i lettori su come questa tecnologia avanzata stia migliorando la salute orale e la vita quotidiana di milioni di persone in tutto il mondo.

Cos’è l’implantologia dentale

L’implantologia dentale è un ramo dell’odontoiatria che si occupa della sostituzione dei denti mancanti attraverso l’inserimento di impianti dentali. Questi impianti sono piccoli dispositivi in titanio, un materiale noto per la sua compatibilità con il tessuto umano, che vengono inseriti chirurgicamente nell’osso mascellare del paziente.

Principio di funzionamento

Il successo dell’implantologia si basa sul processo di osseointegrazione, in cui l’impianto si fonde con l’osso mascellare, creando una base solida e duratura. Questo processo può richiedere diversi mesi, durante i quali l’impianto si integra completamente con l’osso, fornendo un ancoraggio stabile per la futura protesi dentale.

Materiali utilizzati

Gli impianti sono tipicamente realizzati in titanio, scelto per le sue eccezionali proprietà di biocompatibilità e resistenza. Tale materiale non provoca reazioni avverse nel corpo e assicura una durata e stabilità a lungo termine.

Tipi di protesi su impianto

Una volta che l’impianto si è osseointegrato, viene montata una protesi. Questa può variare da una singola corona, per sostituire un solo dente, a ponti o protesi complete per sostituire più denti o un’intera arcata. Le protesi sono progettate per assomigliare e funzionare come denti naturali, migliorando non solo l’estetica ma anche la funzionalità masticatoria e fonetica del paziente.

Il processo di implantologia

Il processo di implantologia dentale è un percorso chirurgico e protesico che richiede precisione, esperienza e una pianificazione accurata. Ecco le fasi principali:

  • 1. Valutazione iniziale e pianificazione: prima di procedere con l’implantologia, il paziente deve sottoporsi a una valutazione dettagliata. Questo include l’esame delle condizioni orali generali, la valutazione dell’osso mascellare e la discussione delle aspettative e delle esigenze individuali. Tecniche di imaging avanzate, come la tomografia computerizzata (TC), sono spesso utilizzate per ottenere una visione chiara della struttura ossea e pianificare l’intervento con precisione.
  • 2. Fase chirurgica: la procedura chirurgica per l’inserimento dell’impianto varia a seconda della complessità del caso. Generalmente, viene praticata una piccola incisione nella gengiva per esporre l’osso mascellare, dove l’impianto viene inserito. Successivamente, la gengiva viene suturata lasciando il tempo necessario per l’osseointegrazione, che può durare da alcuni mesi.
  • 3. Fase di guarigione e osseointegrazione: durante questa fase, è fondamentale che l’impianto si fonda completamente con l’osso mascellare. Questo processo, noto come osseointegrazione, è cruciale per il successo a lungo termine. Il paziente deve seguire attentamente le istruzioni post-operatorie per garantire una guarigione ottimale.
  • 4. Posa della protesi: una volta completata l’osseointegrazione, il paziente torna per la posa della protesi definitiva. Questo può essere una corona, un ponte o una protesi completa, a seconda del numero di denti da sostituire. La protesi viene fissata all’impianto attraverso un componente chiamato abutment.
  • 5. Manutenzione e follow-up: dopo l’installazione della protesi, è essenziale un follow-up regolare e una buona igiene orale per mantenere la salute dell’impianto e dei tessuti circostanti. Visite periodiche consentono di monitorarne lo stato e di prevenire potenziali complicazioni.